I Gorillaz raccontano The Book of Noodle

0

I Gorillaz sanno sempre come incantare utilizzando i mezzi di comunicazione in modo intrigante. La band viene fondata nel 1998 da Damon Albarn e il fumettista Jamie Hewlett. Nel tempo i collaboratori di Albarn si moltiplicano e cambiano. Presenze fisse sono i personaggi dei cartoni animati con cui i Gorillaz si mostrano al mondo.

I Gorillaz sanno sempre come incantare utilizzando i mezzi di comunicazione in modo intrigante. La band viene fondata nel 1998 da Damon Albarn e il fumettista Jamie Hewlett. Nel tempo i collaboratori di Albarn si moltiplicano e cambiano. Presenze fisse sono i personaggi dei cartoni animati con cui i Gorillaz si mostrano al mondo.

La band virtuale pubblica oggi via Twitter The Book Of Noodle. Cosa sia di preciso non si sa: un’anticipazione di un disco? Un semplice desiderio creativo? Poco importa. The Book Of Noodle è una storia creata e illustrata da Jamie Hewlett.
Il protagonista è Noodle, uno dei personaggi principali della band, che alcuni giorni dopo l’attacco su Plastic Beach (titolo del terzo album dei Gorillaz) si ritrova in un paese di pescatori in Giappone.
Aprendo una conchiglia che custodiva una perla magica, risveglia Mazuu, demone multiforme.
Noodle parte allora alla ricerca del demone per sconfiggerlo, ma l’impresa si rivela più difficile del previsto perché, come scrivono i Gorillaz, «scovare un mutaforme è come cercare una barba a un concerto degli Arcade Fire».

Non sappiamo per quanto tempo il libro resterà a disposizione on line, quindi affrettiamoci. Di seguito il booklet Book of Noodle.

 

About Author

redazione@musicwall.net'