Prima esperienza in Italia per il celebre chitarrista cinese Joe Zhu

0

Giovane, determinato, grandi doti tecniche sullo strumento ed altrettante vocali. Joe Zhu ha lasciato la sua Pechino per mettere piede in Italia per la sua prima volta e l’ha fatto lasciando tutti a bocca aperta. Il suo fingerstyle romantico e melodico ha conquistato il pubblico di Acoustic Franciacorta.

Alle spalle due album da solista, collaborazioni dal vivo con eccellenze del fingerstyle come Tommy Emmanuel, ed endorser ufficiale Maton per la Cina. Un inizio di carriera che fa ben sperare.

Iniziamo a parlare della tua storia d’amore con la musica. Quando e come è iniziata?
Ho iniziato a suonare quando avevo solo sette anni. Il pianoforte fu il primo strumento con cui iniziai il mio approccio alla musica. Intorno ai quattordici anni ho iniziato ad ascoltare molta musica rock e, di conseguenza, ho iniziato a suonare la chitarra. La chitarra elettrica è stata il mio strumento per molti anni finché ho visto un video di Tommy Emmanuel su YouTube e lì ho capito che quella era la mia strada. Quindi iniziai a suonare nel suo stile ma fu molto difficile perché non avevo né un maestro né un manuale. Ora ho avuto la possibilità di suonare sul palco insieme a Tommy ed è un sogno che si è avverato. Quindi la dedizione è molto importante per raggiungere determinati obiettivi.

Chi ascolta la tua musica può notare il tipico timbro americano. Sei cresciuto ascoltando questo genere o è solamente una tua scelta personale?
Esatto, sono cresciuto ascoltando questa musica. Quando ero piccolo i Beatles erano la mia band preferita, poi ho ascoltato molto country, blues, il vecchio jazz… ma ora voglio integrare con altri generi creando un mio stile personale, non importa che stile sia!

Nel 2011 hai pubblicato Daydream, il tuo primo album solista. Parlaci un po’ di questo lavoro.
Fu un periodo difficile, spesi tutti i miei risparmi per registrare questo disco. Fu il primo album di chitarra fingerstyle in Cina e quando uscì fu un grande successo. Sono molto contento che abbia avuto tale risonanza.

Questa è la prima volta che vieni a suonare nel nostro Paese. Quali emozioni hai provato stasera mentre suonavi sul palco di Acoustic Franciacorta?
È stata una serata meravigliosa. Mi emoziono quando ripenso che durante Blue Moon tutti stavano battendo le mani a tempo. Poi il lunghissimo applauso finale mi ha davvero fatto sentire orgoglioso del mio lavoro. È stata una notte indimenticabile, davvero.

Sei il rappresentante ufficiale della Maton per la Cina, un grande riconoscimento per te. Come ti trovi con queste chitarre australiane?
La mia Maton è davvero ottima, amo il suo suono, è molto potente, corposo e il pickup è incredibile. Non importa cosa suoni, il sistema di amplificazione Maton ti regala un suono stupendo.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Registrerai un album o preferisci concentrarti sui concerti?
Ho intenzione di registrare un album molto presto e voglio suonare ovunque nel mondo. Sono pronto a imparare tutto ciò che è da imparare. Avanti così!

Visualizza la Photo Gallery completa del suo concerto.

About Author

stefano.rosa@live.it'